21/08/2019 | 1012 articoli | 1054 commenti | 512 utenti iscritti | 2609 immagini | 13847297
login | registrati

Ultima iscrizione, Michela V.

Ultimi e i più Cliccati
Argomenti

Agosto 2019
L M M G V S D
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031

- - - - - - -

Articolo inserito da Elio Casadei in data 08/10/2009
Comitato di quartiere
letto 6694 volte in 9 anni 10 mesi e 19 giorni (1,86)
piste ciclabili, dossi e manto stradale

Piste ciclabili, dossi, manto stradale. A San Martino in Strada non esiste un dosso! Mi chiedo, e non vorrei essere l'unico, quando scatta la normativa che preveda la messa in opera di questi rialzi del fondo stradale che permettono un rallentamento della velocità (semprechè siano rispettati!) e, di conseguenza, una minor pericolosità sulle nostre strade. Io ne ho previsti diversi che non sto a quantificare ma mi limito ad elencarne alcuni: tenuto conto che la via principale restaViale dell'Appennino, questi dossi andrebbero previsti in tutte le Vie che vi si immettono quali Via Monda, Via Persiani, Via F.lli Cangini. Altri dfossi andrebbero previsti prima e dopo la Farmacia ma, soprattutto, prima e dopo all'altezza del passaggio pedonale che porta all'Ufficio Postale, alla Palestra e alla Scuola Materna: punto cruciale e vitale del Quartiere. Altri dossi andrebbero previsti nella zona cimiteriale in quanto macchine e motocicli sfrecciano a tutto gas!

Con l'apertura della nuova tangenziale si rende quanto mai importante e urgente prevedere la realizzazione di una pista ciclabile in  Via Placucci. Credo sia nota a tutti la pericolosità che ha assunto questa arteria! Pensate a chi, per motivi vari, deve percorrere quel tratto di strada in bicicletta! A parer mio qualcosa si può fare anche subito perchè ci sono elementi - adesso - che lo possono permettere. Non sta a me dare suggerimenti, saranno eventualmente gli esperti a trarne le conclusioni.

Per evitare il traffico alquanto caotico in alcune fascie orarie, uscendo da casa (viale Appennino 683) faccio la pista ciclabile e mi immetto in via Monda e di qui in Via Malatesta (o Malatesti). Io non credo che nessun residente in quella via non abbia segnalato a chi di dovere lo stato pietoso e pericoloso del manto stradale! Per non parlare dei relativi marciapiedi (inesistenti!). Occorre anche qui un intervento iimmediato prima dell'arrivo del maltempo che renderebbe ancor più caotico il tutto!

Per finire, ma per il momento!, credo che il Comitato di Quartiere abbia la competenza e responsabilità di portare avanti certe problematiche che interessano il Paese. Conosco la Coordinatrice del Comitato di cui ne apprezzo l' impegno e la serietà nel trattare certi argomenti che interessano l'intera popolazione. Andiamo avanti insieme.

fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
Commento inserito da Elisa Fabbri in data 12/10/2009 21:06:50

Gentile Sig. Casadei,

concordo con lei nel dire che qualche provvedimento deve esser preso per migliorare qualsiasi tipo di viabilità a San Martino, sia automobilistica che ciclabile. Serve la pista, ciclabile, servirebbe un manto stradale nuovo, servirebbe pure la sede per il comitato di quartiere. Non mi trovo d'accordo con l'utilizzo di dossi e limitatori della velocità ORA! Il traffico è già sufficientemente lento soprattutto in viale dell'Appennino (da via Monda all'altezza della farmacia si va quasi a passo d'uomo). Bisognerebbe forse, ma parlo da assoluta ignorante in materia, risolvere gli intoppi che ha causato la nuova tangenziale. Sistemata quella, ci si renderebbe conto dell'effettivo traffico quotidiano e allora si potrebbero prevedere dossi, limitatori, attraversamenti pedonali e quant'altro per garantire la sicurezza di grandi e bambini, pedoni, ciclisti e automobilisti.

 




Commento inserito da Lorella Laghi in data 12/10/2009 21:06:50

MI scusi ma io ho parlato più di una volta con varie persone del Comitato di Quartiere,Vigili  ecc.

per poter mettere dei dossi almeno in Via Malatesti dove abito, uscire al mattino e in certe ore di traffico

intenso è un'impresa. Mi hanno sempre risposto che "sentivano" non si sa con chi io non mai avuto risposta.

Ho persino scritto un'altro articolo precedente forse l'anno scorso.........MAHHHHHHH

 




Commento inserito da Beatrice Picchetti in data 13/10/2009 21:06:50

Vorrei fare presente che lo stesso tipo di situazione si è da poco presentata, e sarà presto di maggior rilievo con l'arrivo di nuove famiglie residenti, nella Via Marco Briganti dove anche io con i miei familiari risediamo (ex Via Monda). Ogni giorno infatti, auto, di residenti e non, percorrono la Via a velocità spropositata (almeno i 50-60 all'ora), quando è ben chiara la segnaletica verticale che c'è il limite dei 30! Faccio presente che la strada è continuamente percorsa da bambini in bicicletta o a piedi, accompagnati dai genitori.

Non è anche secondo voi un pò troppo pericoloso?! Non c'è modo di far si che vengano installati dei "dossi" che possano rallentare la velocità di transito delle auto?

NB.per non parlare poi delle serate in cui la discoteca è aperta...quante sgommate e brusche frenate si sentono!!

Spero che qualcuno possa fare qualcosa nel più breve tempo possibile prima che la situazione peggiori e non accadano "inconvenienti" .

 




Commento inserito da Lorella Laghi in data 22/10/2009 21:06:50

Il problema del traffico su Via Malatesti è annoso, non da ora che c'è la tangenziale, passano tutti di qui sparati perchè non c'è la coda e noi rischiamo la vita, pensi che se dai le luci o sei in strada per attraversare ti suonano e ACCELLERANO si sa che la maleducazione delle persone è infinita, ma il problema noi l'abbiamo purtroppo da anni e se mettessero dei rallentatori non darebbero certo fastidio alla coda se c'è sulle altre strade, tanto essendo una CODA è lenta.

 




Commento inserito da Laura Lucchi in data 22/10/2009 21:06:50

salve sono laura lucchi ed abito a grisignano e concordo con la sir.ra casadei , che da quando hanno aperto la nuova tangenziale, ottima scelta, ma per la via dell'appennino (tratto grisignano san martino )è diventato un serio problema percorrere quel tratto a qualsiasi orario . io impiego 10 minuti dalla rotonda alla palestra ed altri 5 o 6 per arrivare al semaforo. dopo tuttu libero.




Commento inserito da Monica Leoni in data 26/10/2009 21:06:50

Per quanto riguarda via Malatesti il problema  non è solo delle macchine... è normalmente utilizzato come scorciatoia anche dai numerosi mezzi pesanti che transitano da e per la bidentina...mi chiedevo se qualcuno dei residenti avesse pensato o provato a chiedere di mettere il divieto di accesso ai camion.... speriamo almeno che il problema si risolva con l'apertura dell'ulteriore tratto di tangenziale....




Commento inserito da Lorella Laghi in data 03/11/2009 21:06:50

No perchè nessuno me lo ha consigliato, non pensavo si potesse chiedere, dato che ho parlato varie volte con persone del comitato di quartiere, vigili ecc. nessuno me lo ha detto, ma qui come sempre ti rispondono "NE PARLEREMO PRESTO " TI FAREMO SAPERE..............................................a chi quando? mai avuto risposta  (come sempre ci deve scappare il morto!! Poi corrono tutti spero solo non sia mia figlia che essendo in età da bicicletta esce con tale mezzo) 




commenta questo articolo
PENCIL ©
Copyright 2006-2019
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
 
     
torna su