04/07/2020 | 1027 articoli | 1065 commenti | 516 utenti iscritti | 2641 immagini | 15368056
login | registrati

Ultima iscrizione, Davide C.

Ultimi e i più Cliccati
Argomenti

Luglio 2020
L M M G V S D
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031

- - - - - - -

Articolo inserito da Giancarlo Spada in data 17/11/2008
Sport Vari
letto 4795 volte in 11 anni 7 mesi e 22 giorni (1,13)
I giovani Titans espugnano anche il campo di Udine.

 Terza partita  e seconda vittoria consecutiva per i Titans Romagna, che si lasciano alle spalle la brutta prestazione dell’esordio a Roma contro i Marines Lazio. In questo “Campionato High School 2008”  organizzato dalla F.I.D.A.F. per giocatori Under 18, i “Giovani Titani” in vetta alla classifica, stanno dimostrando un temperamento ed una voglia di migliorare che non può che inorgoglire coach Sclafani ed il suo staff.  Il match di sabato sera ne è la prova: pur partendo  senza quattro elementi, due dei quali pedine importanti nella scacchiera del gioco romagnolo, e con ben tre esordienti, hanno esibito una padronanza di gioco ed una varietà di schemi che non ha lasciato scampo agli avversari. Avversari che hanno pure loro dimostrato la validità della “Scuola Friulana”, migliorandosi partita dopo partita e, nonostante non abbiano ancora centrato un risultato utile, hanno palesato che Coach Simonetti ha per le mani un gruppo di una trentina di giovani, tutti ai primi passi nel Football Americano, che se avranno la costanza e la tenacia nel continuare in questo bellissimo ma durissimo sport, si toglieranno grosse soddisfazioni, per il piacere loro e della Dirigenza dei Draghi.

Al fischio del referee, il kick off calciato dai Fires viene recuperato da Luca Zambelli fermato a metà campo dalla difesa avversaria. Da questa posizione partono gli attaccanti romagnoli: chiudono 4 down al primo tentativo con due lanci e due corse portandosi a una yard dal Touch Down che puntualmente trovano col # 84 Luca Dotti, coach Sclafani chiama la trasformazione da due che viene annullata dalla difesa Udinese. 6 a 0 e sembra che la strada sia tutta in discesa per il Team del Presidente Garoia. E invece i giovani Friulani dimostrano carattere e grinta e nonostante i diversi errori che ancora commettono, riescono a bloccare tutti gli attacchi dei Titans. La partita scorre veloce e senza falli, divertendo il pubblico che, nonostante il freddo di questa bella serata autunnale, è accorso numeroso per sostenere i loro giovani “Atleti”. Così alle 20,45 l’arbitro fischia la fine del primo tempo mandando le squadre negli spogliatoi per un buon tè caldo col risultato di 6 a 0 per i Titans Romagna.

La partita riprende sotto una lucente luna piena a corollario di questa splendida serata ed il gioco viene sempre condotto dagli avanti romagnoli che comunque non riescono a concretizzare la loro superiorità. A 4 minuti dalla fine il match ha un sussulto: la linea d’attacco friulana che fin qui ha retto bene, si apre lasciando scoperto il proprio QB Jacopo Dosso che subisce il primo sack della partita ad opera di “Delo”  De Lorenzi e la palla passa in mano ai Titans, il Line Judge (Giudice di Linea)  chiama i “tre minuti alla fine” e nell’azione successiva la “Banda Sclafani”  va finalmente in Touch Down con uno sfondamento centrale  di Martino Mingozzi, la trasformazione da due punti viene annullata dai friulani: 12 a 0 per i Titans.

Il LJ chiama i “two minutes warning” e la palla è in mano ai Fires forse per la loro ultima possibilità di riaprire l’incontro ma, al quarto tentativo con una yard da conquistare, un’altra distrazione della linea che lascia un varco a Simone Fornasari che si avventa sul QB che nel cadere perde palla, fumble ricoperto dallo stesso Jacopo Dosso ma ormai il danno è fatto fra l’esultanza dei romagnoli. Un minuto al fischio finale, l’occasione è ghiotta e Aldo Fiordoro non se la lascia scappare, chiama lo schema, “set…set…hut…” riceve l’ovale, aspetta il piazzamento dei suoi attaccanti quindi scarica una bordata su Michael Mastrangelo che in solitudine si invola in TD. 18 a 0, partita chiusa, fischio finale e tutti a casa!

I giovani Titans stanno trovando gioco, continuità, fiducia e soprattutto quattro ragazzi che si stanno dimostrando dei veri leader sia in campo che negli spogliatoi, pronti a caricare i compagni,  esaltare e trascinare la squadra, dando esempio di attaccamento ai Colori Sociali.

Domenica sul campo amico di San Martino in Strada l’impegnativo confronto con i Marines Lazio; i Titans cercheranno la vittoria per consolidare il primato e staccare il biglietto ai Play Off.

fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
commenta questo articolo
Non ci sono commenti su questo articolo, inseriscilo tu.
PENCIL ©
Copyright 2006-2020
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
 
     
torna su