18/11/2018 | 991 articoli | 1042 commenti | 504 utenti iscritti | 2542 immagini | 12785143
login | registrati

Ultima iscrizione, Marco V.

Ultimi e i più Cliccati
Argomenti

Novembre 2018
L M M G V S D
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

- - - - - - -

Articolo inserito da Maurizio Garavini in data 26/06/2008
Abitanti
letto 8698 volte in 10 anni 4 mesi e 27 giorni (2,29)
Una sammartinese nata molto in "alto"
C'è una nostra compaesana, Patrizia Amadori che poi è mia moglie, che forse vanta il record di sammartinese nata più in alto (almeno tra i nati in provincia).
Il luogo, dove Patrizia ha vissuto sino all'età di quattro anni e che abbiamo rivisitato e fotografato la scorsa estate è Camporomagnolo e si trova nel comune di Premilcuore; è raggiungibile in auto, con chiavi e permessi rilasciati dalla Forestale di Santa Sofia, dalla frazione di Fiumicello.
Come si vede dalla foto, il rudere dell'antica casa, situato m 1016 sul livello del mare, è praticamente alle falde del monte Falterona.
Un luogo davvero bello e solitario per chi ama la natura...e i funghi...

fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
Commento inserito da Maurizio Garavini in data 26/06/2008 21:06:49





Commento inserito da Pino Gino Perini in data 01/07/2008 21:06:49
Non c'è dubbio che Camporomagnolo era una bellissima casa con un bel porticato. Anche io vi ho dormito negli anni '60 quando era già disabitata. Mio padre Francesco detto "Checco" di Corniolo, dove io sono nato e cresciuto, aveva in affitto dalla Forestale tutta la vallata fino a Fiumicello e prendeva bestiame al pascolo nel periodo estivo. Io ero allora uno studente e finita la scuola andavo su da lui che aveva anche i cavalli e cavalcavo in quei prati che sembravano infiniti.
Ricordo di avere dormito, in periodi diversi, a Camporomagnolo, a Valbiancana (dove ci trasferimmo definitivamente per alcuni anni),a Piandivisi ed in altre case lungo la valle che porta a Fiumicello.
Ricordo che allora non c'era la strada come adesso, c'era solo una mulattiera e da Corniolo andavamo a Camporomagnolo e Valbiancana, lungo la strada che da località "Il Lago" di Corniolo portava a Sangiovanni, Cà di Belletto (dove abitavamo noi),Campo dei Fiori, Lavacchio, Monte Ritoio e di lì a Camporomagnolo.L'alternativa era di andare in auto a Fiumicello e di lì a piedi, o a cavallo a Valbiancana e Camporomagnolo.Non credo di conoscere la Signora Patrizia Amadori, ma se è nata a Camporomagnolo non può che esse fortunata, perchè io penso che la prima aria che uno respira al momento della nascita, condizionerà tutta la tua vita.E l'aria di quei posti è sicuramente migliore di quella che respiriamo adesso e la pace che ha trovato in quegli anni lassù ha sicuramente dato tanta serenità a lei e alla sua famiglia


commenta questo articolo
PENCIL ©
Copyright 2006-2018
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
 
     
torna su