24/04/2019 | 1009 articoli | 1052 commenti | 509 utenti iscritti | 2605 immagini | 13333619
login | registrati

Ultima iscrizione, Petra B.

Ultimi e i più Cliccati
Argomenti

Aprile 2019
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930

- - - - - - -

Articolo inserito da Giancarlo Spada in data 25/06/2008
Sport Vari
letto 5521 volte in 10 anni 10 mesi e 5 giorni (1,4)
DRAGHI UDINE vs TITANS ROMAGNA: 14 - 33
Sabato 21 giugno, i Titans Romagna si presentano allo Stadio “Centazzo” di Udine in formazione rimaneggiata e privi di ben 15 giocatori per disputare l’ultimo incontro del calendario di A2 FIDAF. Una partita ininfluente per la disputa della finale che i romagnoli si sono aggiudicati battendo nettamente per 30 a 20 la capolista Barbari Roma nell’incontro casalingo di domenica 6 giugno.
La partita contro i Draghi Udine, ha visto una supremazia dei ragazzi di coach Sclafani che hanno tenuto una condotta di gara a dir poco superlativa. Passati in svantaggio dopo pochi minuti del primo quarto subendo una percussione centrale degli avanti friulani, si sono immediatamente riportati in parità ritornando direttamente in TD il kick off avversario: una corsa esaltante di 71 yard di Marco Bartolini che sfruttava al massimo i blocchi e gli spazi che i compagni gli creavano, tagliando centralmente la difesa udinese e depositando dietro la linea dell’end zone il primo pallone della sua esaltante serata. Applausi! Anche dal pubblico di casa per un’azione corale ed un assolo magistrale. La trasformazione da uno viene poi sbagliata da Alby Abbondanza: 7 a 6 per i padroni di casa. Nel secondo quarto i Titans cominciano ad imporre il proprio gioco ma si fermano a 16 yard dal TD con un ultimo tentativo a disposizione, coach Sclafani chiama il field goal: Luca Tassinari “snappa” su Aldo Fiordoro che finta di bloccarla a terra ed invece passa l’ovale ad Alby Abbondanza che si trova la strada libera per il TD del 12 a 7. Le due squadre si neutralizzano a vicenda finché il fischio del capo arbitro manda tutti negli spogliatoi per il meritato riposo. Nella ripresa i Draghi entrano in campo più motivati, cominciano a spingere con le loro potenti linee portandosi sulle 20 yard romagnole da dove il QB trova tutto solo in area il # 88 e lo raggiunge con un preciso lancio. Trasformazione da uno e 14 a 12 per i giocatori di nero vestiti. Ma è una serata speciale per i Titans che consci della loro forza ritornano in vantaggio con un preciso lancio di QB Stefano Cavallucci per il fratello Giovanni che artiglia l’ovale e seppur braccato da due avversari, deposita in TD il pallone del 18 a 14. Ultimo Quarto: ancora Titans e ancora Marco Bartolini che porta prima a 24 poi a 32 i punti per la sua squadra con il solito sfondamento centrale, quindi Alby Abbondanza realizza la trasformazione da uno, fissando il risultato sul 33 a 14 finale.
I Titans hanno messo in risalto un’ottima tenuta atletica, un’eccellente applicazione degli schemi ed una fantasia nell’esecuzione dei giochi che spesso ha messo in difficoltà la difesa friulana.
In grande evidenza, oltre a già citato Marco Bartolini che ha realizzato tre TD, Cavallucci Giovanni e Alby Abbondanza autori di un TD a testa, i “Fiordoro” Fabio e Aldo, padre e figlio: l’uno al termine di una brillante carriera, l’altro al suo primo anno ma già promessa del football nazionale.
In difesa, ottima partita di tutto il pacchetto centrale, mentre hanno stupito per grinta, vivacità e potenza i rookie Marco Stefani e Andrea Farneti; una citazione per Kristi Ndreu, giovanissimo dell’Under 17 che, pur essendo al primo anno di gioco (ha iniziato nelle giovanili a settembre dello scorso anno) ha dimostrato buona tecnica, coraggio e tempismo nelle entrate e nei placcaggi.
Infine, che dire del sempre eterno Stefano Cavallucci?
Quest’anno ha trovato una seconda giovinezza e, ben supportato dalle “sue linee” e dai nuovi fan che lo sostengono con cori e striscioni, sta regalando pillole di gran gioco.
Ai Titans ora non rimane che prepararsi adeguatamente per la finale dell’Italian Bowl contro i Barbari Roma, che si terrà il 19 luglio a Cattolica, nella speranza di recuperare gli infortunati e presentarsi così con un roster adeguato alla partita più importante dell’anno

fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
commenta questo articolo
Non ci sono commenti su questo articolo, inseriscilo tu.
PENCIL ©
Copyright 2006-2019
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
 
     
torna su