11/12/2019 | 1016 articoli | 1060 commenti | 514 utenti iscritti | 2621 immagini | 14402215
login | registrati

Ultima iscrizione, Sergio L.

Ultimi e i più Cliccati
Argomenti

Dicembre 2019
L M M G V S D
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

- - - - - - -

Articolo inserito da Roberto Brunelli in data 06/11/2007
Personaggi
letto 16431 volte in 12 anni 1 mesi e 8 giorni (3,72)
Bertaccini Gino

( Nato il 30/09/1929 - Deceduto il 07/09/2003 )

Fondatore nel 1949 della Polisportiva Tre Martiri, chiamata così in onore e memoria di suoi “tre compagni partigiani immolatisi nella guerra di liberazione”.

Uomo di sport, è stato per generazioni di ragazzi forlivesi un punto di riferimento per avvicinarsi al mondo dello sport seppur non avendo essi eccelse doti calcistiche.

Forlì ha dimenticato troppo presto, semmai lo avesse prima ben compreso, l’ importanza che Bertaccini Gino ha avuto come educatore.

Nella sua squadra di calcio ha sempre accolto ragazzi che altrimenti sarebbero stati “espulsi” dal mondo del calcio ed avrebbero smesso così di praticare un' attività sportiva.

Nel 2003 dopo la sua improvvisa scomparsa, un gruppo di amici guidato dall’ora On. Pini Gianluca ( l' attuale Presidente della Tre Martiri ), non volendo che scomparisse l’ Opera iniziata dal compianto Bertaccini, visto l’ importante valore storico-morale della stessa, ha continuato a far vivere la Tre Martiri, nel segno e nella tradizione dei valori insegnati dal suo fondatore.

fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
Commento inserito da Roberto Brunelli in data 07/11/2007 21:06:49
Vedere anche l' articolo correlato :

Betaccini Gino & Polisportiva Tre Martiri

Visibile alla pagina del web :

http://www.sanmartinoinstrada.com/articolo.asp?pagina=398&sezione=Calcio






Commento inserito da Roberto Brunelli in data 02/12/2007 21:06:49
Una formazione dell' A.S.D. Tre Martiri 1949 del Campionato di 3^ Categoria Forlì/Cesena Stagione 2006/2007





In alto da sinistra : Fabbri Andrea ( Preparatore Portieri ), Zoli Danilo, Prati Luca, Tampellini Luigi , Magalotti Alessandro, Capaldi Gionata, Montanari Michele, Calzolari Filippo, Amaretti Manuel ( Vice Presidente ), Laghi Euro ( Segretario ),

Al centro da sinistra : Bonduri Massimiliano, Tarantino Luciano, Prifti Florence, Di Pasquale Massimo, Crociani Matteo , Brunelli Roberto ( Massaggiatore ), Capelletti Alex ( Dirigente ), Auro ( Dirigente )


In basso da sinistra : Silvani Pergiorgio ( Mister ), Bucci Stefano, Sughi Stefano, Rosetti Michele, Rossi Raffaele, Guerra Amedeo ( Capitano )


Commento inserito da Ortenzio Brunelli in data 15/05/2008 21:06:49
Grazie agli amici della S.C. Sammartinese ci è possibile mostrare, direttamente della loro collezione, un pallone da calcio databile inizio anni '60 appartenuto con certezza alla Tre Martiri 1949 di Gino Bertaccini.





Commento inserito da Nevio Fabbri in data 19/09/2008 21:06:49
Oltre alla tre Martiri Calcio, Gino Bertaccini fin da 1949 aveva fondato la Tre Martiri Pattinaggio rimasta unica società rotellistica a Forlì fino al 1982. Con lui ha militato un certo Federico Guardigli che nella carriera ha portato a Forlì qualcosa cone 7 titoli mondiali. Se a Forlì esiste il pattinaggio forte e organizzato lo si deve a quanto Gino ha fatto per questo sport. Oggi Tre Martiri pattinaggio è ancora nelle liste federali e aspetta un rilancio che può avvenire anche nel suo quartiere ove Gino ha lavorato e vissuto. Non dimentichiamoci che negli anni '50 Gino aveva fondato anche una società di ciclismo . Non so se Gino sei contento della fine della Tre martiri Calcio diretta da un persoggio che poco a a vedere con gli ideali dei Tre Martiri e di Gino in particolare. Nevio Fabbri


Commento inserito da Elvio Bagnara in data 22/09/2008 21:06:49
caro signor NEVIO FABBRI in relazione al suo articolo sulla TRE MARTIRI calcio(e mi riferisco al suo commento finale), debbo contraddirla ed esprimere il mio disappunto sulla sua frase , forse lei sta mischiando la politica con lo sport, cosa che sicuramente non sta facendo il personaggio che lei ha citato. visto che fa vivere la Tre Martiri Calcio totalmente con le sue tasche e non certamente con gente come lei. sarebbe meglio si facesse un esame di coscienza, e' lei che con le sue idee balzane sta rovinando il lavoro fatto con coscienza e passione. elvio bagnara


Commento inserito da Roberto Brunelli in data 22/09/2008 21:06:49
Gentilissimo sig. Nevio Fabbri,

Ho letto con estremo interesse il suo intervento su Gino Bertaccini.
Non posso non essere d’accordo con lei per quello che scrive, e voglio prendendo spunto dalle sue parole che almeno per una volta mettendo da parte le ideologie politiche si provi a non essere prevenuti su quello che si considera “la parte opposta”.
Bertaccini è indubbiamente stato importante per l’Italia tutta per il contributo dato nella “guerra di Liberazione” dal nazi-fascismo prima e poi per tutti i forlivesi per quello che ha dato come uomo di sport.
Le posso assicurare come dirigente dell’ A.S.D. Tre Martiri che la politica non è mai entrata nello spogliatoio, e che la Società opera nel pieno rispetto di quella che è stata la missione di Gino.
Ho avuto l’onore di conoscere personalmente Gino Bertaccini e la sua storia, non solo sportiva ma anche umana.
Gino sarebbe stato da premiare solo per come ha amorevolmente assistito la madre fino alla di lei scomparsa.
Non è facile reperire materiale su di lui, l’unica foto recente di Gino che ho trovato da pubblicare qui nel sito per quest’articolo, sono dovuto personalmente andarla a scattare al cimitero di San Martino in Strada dalla sua lapide.
Gino poteva sembrare un uomo burbero ma era invece un grande uomo e forse a volte questo lo portava a non essere ben compreso.
Spero che grazie anche al Suo interessamento congiunto a quello dell’ On. Pini, Forlì riesca finalmente a rendere omaggio a Bertaccini per l’Opera da lui svolta come educatore e come uomo di sport.
Mi auguro quindi che si vorrà intestarli una via o un impianto sportivo e che nel 2009 in occasione del 60° dalla fondazione della Polisportiva Tre Martiri, tutta la città voglia stringersi attorno al ricordo di Gino a renderli il giusto omaggio dovutoli.
Approfittando del tempo concessomi l’invito a visitare personalmente gli allenamenti o la partita il Sabato della Tre Martiri per verificare personalmente che Gino non avrebbe nulla di cui vergognarsi nel vedere come la sua Società è ora gestita.

Cordialmente.

Brunelli Roberto – Dirigente dell’ A.S.D Tre Martiri.

P.S. : per onorare ancor più la figura di Bertaccini, riporto le belle parole che l’attuale Assessore Zelli scrisse all’indomani della prematura scomparsa dell’amico Gino:

GINO BERTACCINI E LA "TRE MARTIRI"
Nei giorni scorsi, in seguito alla sua scomparsa, è stato dato rilievo alla figura di Gino Bertaccini evidenziando il ruolo che ha svolto in ambito sportivo avendo promosso, per quasi mezzo secolo, attività come il pattinaggio e il calcio in modo disinteressato, solo spinto dalla passione e dall'impegno verso il sociale. Nel concordare con questi giudizi devo, però, rilevare che nessuno ha evidenziato da cosa nasce il nome della Polisportiva che Bertaccini costituì e ha presieduto per tutti questi anni e cioè la “Tre martiri”. Ebbene tale denominazione nasce nell'immediato dopo guerra per onorare tre giovani antifascisti e partigiani di San Martino in Strada, quartiere dove ha vissuto Bertaccini: Bertoni Lino (1914 - 1943) arruolatosi volontario nella II guerra mondiale, fu ucciso dai tedeschi nella Caserma di Reggio Emilia per la resistenza opposta all'occupazione il 9 settembre 1943; Maroni Pino (1915-1944) commissario di guerra del distaccamento della 29° Brigata Gap Gastone Sozzi, decorato con medaglia d'argento al valor militare; Zoli Antoni (1915 - 1944) vice commissario di guerra della VIII° Brigata Garibaldi di Romagna. Partecipò a numerosi scontri in Val di Chiana, S. Sofia e Monte Fragheto. Venne insignito di medaglia d'argento al valor militare. Nel cimitero di San Martino in Strada, dov'è stato sepolto anche Bertaccini, una tomba - monumento li ricorda.



Gabriele Zelli - Presidente del Consiglio Comunale di Forlì




Commento inserito da Nevio Fabbri in data 23/09/2008 21:06:49
Non è mio costume mischiare la politica con lo sport e quindi da parte mia nessun altro commento su quanto è avvenuto per la Tre Martiri calcio, anzi con tutta onestà chi l'ha salvata merita come sportivo sicuramente apprezzamento visto che i sanmartinesi non si sono preoccupati, ancora in vita Gino, di dargli una mano. Per parte mia ho salvato, come ha fatto l'on.Pini la Tre Martiri pattinaggio, perchè è la storia delle rotelle a Forlì e non solo. Nel 2009 60 anni di vita della Tre Martiri: se facciamo qualcosa8e le rotelle lo faranno) io ci sono. Nevio Fabbri


Commento inserito da Elvio Bagnara in data 24/09/2008 21:06:49
ADESSO SI CHE CI SIAMO. W LA TRE MARTIRI 1949
Gia' lo scorso anno abbiamo fatto il 1° trofeo calcio GINO BERTACCINI e lo rifaremo anche quest' anno e vorrei che l'anno prossimo per i 60 anni della TM49 sia costruita una grande festa dello sport. saluti a tutti quelli che in qualsiasi modo amano la TM49. ELVIO BAGNARA TM49


Commento inserito da Nevio Fabbri in data 24/09/2008 21:06:49
Concordo pienamente con il sig.Bagnara: lo sport ha ben altri problemi e quindi AVANTI a tutta per fare nel 2009 una grande festa per la Tre Martiri Calcio e per la Tre Martiri Pattinaggio. La mia base è il pattinodromo di via Ribolle se vogliamo confrontarci per "lavorare" IO CI SONO Nevio Fabbri


Commento inserito da Maurizio Garavini in data 24/09/2008 21:06:49
Scusatemi se mi inserisco in questa discussione che riguarda, oltre alla figura indiscutibile di Gino Bertaccini per la quale mi riconosco pienamente nelle cose scritte da Gabriele Zelli, anche la storia dello sport e in particolare del calcio, a San Martino in Strada; mi riferisco in particolar modo a quanto riferito, forse un pò frettolosamente, da Nevio e cioè alla mancanza di interesse dei sanmartinesi sulle sorti della Tre Martiri. Detto che l'On. Gianluca Pini e i suoi collaboratori sono principalmente sanmartinesi, se il disinteresse era riferito agli "altri" dirigenti sportivi del paese, mi sento di precisare alcune cose: intanto quando era ancora in vita Bruno Cantarelli c'erano già stati contatti per riavvicinare la Tre Martiri al suo paese d'origine, anche perchè quasi tutti i dirigenti anziani o vicini allo sport della Sammartinese ci avevano giocato...di questo si è continuato a parlare anche negli anni successivi e l'ipotesi e sempre stata sostenuta da diversi dirigenti della Sammartinese.
Quando è venuto a mancare Gino Bertaccini si è di nuovo parlato di questa possibilità, ma da un lato c'era un gruppo più che qualificato che si era proposto di portarne avanti il lavoro e la storia sportiva, dall'altro lato in quel momento ci trovevamo a gestire, oltre allo Sporting altre due società sportive, la Sammartinese e l'AC San Martino, rispettivamente in 2° e 3° Categoria...insomma... probabilmente era già un pò troppo per i mezzi e le risorse di chi si occupava di calcio in quel momento e comunque, ribadisco, c'era già chi era in grado di portare avanti egregiamente la storia della Tre Martiri...sono sicuro che se l'On. Pini e i suoi amici non si fossero fatti avanti, comunque un gruppo di sportivi sanmartinesi l'avrebbe fatto e credo che il "salvataggio" del Forlì Calcio, l'anno scorso, testimoni tutta la volontà e disponibilità verso lo sport dei cittadini di San Martino in Strada.


Commento inserito da Roberto Brunelli in data 15/07/2009 21:06:50

La storia sportiva di Bertaccini Gino e della sua "mitica" Tre Martiri è citata come "esempio" anche in un libro:

 DINAMO TONINO - Quando la cultura della sconfitta ed il rispetto per gli altri insaporiti da una certa dose d’umiltà portano alla vera vittoria.

di Marco Benazzi e Marco Riva edito nel 2007 da Toscana Edizioni ( http://www.lulu.com/content/e-book/dinamo-tonino---quando-la-cultura-della-sconfitta-ed-il-rispetto-per-gli-altri-insaporiti-da-una-certa-dose-d%E2%80%99umilt%C3%A0-portano-alla-vera-vittoria/675807 ).

Alla pagina web http://www.lulu.com/items/volume_44/675000/675807/1/print/675807.pdf alle pagine 55 e 56 si può leggere il capitolo dedicato al "nostro eroe".

Nella foto Bertaccini Gino ( al centro ) al "vecchio" pattinodromo di Forlì.




Commento inserito da Andrea Degidi in data 09/11/2009 21:06:50

Ciao, sono Andrea Degidi un giornalista del Resto del Carlino, vorrei fare un articolo storico sui 60 anni della Tre Martiri, logicamente mi interessa la fase precedente al suo decesso. Mi potete aiutare?




Commento inserito da Roberto Brunelli in data 09/11/2009 21:06:50

Gentilissimo Sig. Andrea Degidi, nel ringraziarla innanzitutto per l'interessamento al compianto Gino Bertaccini, come dirigente della A.S.D. Tre Martiri 1949 mi sono già attivato presso il gestore del sito web www.sanmartinoinstrada.com perchè le fornisca i miei recapiti telefonici. Sarò ben lieto di metterla poi in contatto con gli altri responsabili della Società. Fin dal 2003 quando l’On Pini Gianluca ha rilevato la Società, ci siamo impegnati nel raccogliere e conservare quanto più materiale possibile si poteva reperire o si era ereditato dopo la scomparsa del fondatore Bertaccini. Ricordo un articolo/intervista pubblicato nel 2003 proprio sul suo giornale dove l’allora Vice Presidente Pini Alessandro paventava l’idea di aprire un Museo dedicato a Gino in cui esporre tutto il materiale. Come A.S.D. Tre Martiri 1949 siamo quindi pronti a collaborare per quanto c’è possibile. Immagino che troverà sicuramente un validissimo aiuto anche nelle persone dell’ex-Assessore Gabriele Zelli un amico dei siti web di San Martino in Strada e Vecchiazzano non che memoria storica delle vicissitudini cittadine, nel Sig. Nevio Fabbri che ha condiviso con Bertaccini tanti anni d’attività e ad esempio nei Sig. Zoli Omero & Ovidio figli di quell’Antonio Zoli alla memoria del quale insieme con altri due Martiri Partigiani Gino ha creato e dedicato la Polisportiva Tre Martiri.




Commento inserito da Roberto Brunelli in data 17/12/2009 21:06:50

Sono lieto di comunicare che Domenica prossima ( 20 Dicembre '09 ) uscirà, salvo imprevisti dell'ultima ora, ne "Il Resto del Carlino - Edizione di Forlì" l'articolo dedicato a Gino Bertaccini a firma di Riccardo Fantini. Invito tutti gli amici del "Grande Gino" ad acquistare il quotidiano, magari all'edicola dell'Amico Gorini, e di stringerci tutti insieme, anche se solo in maniera virtuale, per qualche minuto attorno a quell'uomo che tanto ha dato allo sport e ai cittadini forlivesi.




Commento inserito da Roberto Brunelli in data 23/12/2009 21:06:50


Come vi avevo anticipato ecco l’ottimo articolo su “Gino Bertaccini” comparso sul “Resto del Carlino-Edizione di Forlì” in data 20 Dicembre 2009 a firma di Riccardo Fantini nella rubrica domenicale “Le grandi storie di Forlì”. Il nostro ringraziamento più sincero a chi ha voluto ricordare e rendere omaggio “al mitico Gino” nel 60° anniversario dalla fondazione della Polisportiva Tre Martiri.

Clicca per ingrandire




Commento inserito da Roberto Brunelli in data 20/03/2010 21:06:50

Grazie all'interessamento del Sig. Bruschi storica bandiera della Polisportiva Tre Martiri gestione "Gino Bertaccini" e padre di Marco attuale giocatore dell' A.S.D. Tre Martiri '49, siamo in grado di proporvi un tacchetto da calcio di quell'epoca eroica del calcio. Sempre grazie ai ricordi dei campioni dell'epoca, possiamo imparare che era uso tra i calciatori di tutte le squadre, che in tali tacchetti venissero battuti dalla parte opposta, ovvero diretti dalla parte del terreno di gioco, dei chiodini che trasformavano così le scarpette in vere e proprie scarpe chiodate, ma non con lo scopo di trasformarle così in armi micidiale ma per poter stare in piedi sui terreni ghiacciati.

 




commenta questo articolo
Articoli con il medesimo argomento
inserito da Roberto Brunelli in data 19/10/2007 13 commenti "Calcio"
letto 15344 volte
leggi articolo Ho avuto l’ onore di essere chiamato nel 2003 da un gruppo di amici ad entrare nel progetto di salvataggio della Polisportiva Tre Martiri ( ora A.S.D. TRE MARTIRI 1949 ) guidato dall’ora On. Pini Gianluca.Non volevamo lasciar “morire” insieme al Compianto BERTACCINI GINO, ...

inserito da Roberto Brunelli in data 21/12/2007 5 commenti "Calcio"
letto 13559 volte
leggi articoloSabato 22/12/07 presso il Campo Sportivo “ Polisportivo Comunale 'G. Casadei' “ di San Martino in Strada in Via Monda 1 , con inizio alle ore 14:30 si svolgerà il 1° Memorial “Gino Bertaccini “, fondatore nel 1949 della Polisportiva Tre Martiri e prematuramente scomparso nel mese di Settembre 2004...

inserito da Roberto Brunelli in data 19/05/2009 7 commenti "Calcio"
letto 8022 volte
E’ iniziata ieri sera inizia la  27° Edizione del Torneo Gandhi, la Tre Martiri dell’ On. Pini Gianluca con sede sociale a San Martino in Strada ( FC ) la più vecchia Società calcistica cittadina in attività dopo il Forlì Football Club 1919 del P...

inserito da Elvio Bagnara in data 14/09/2010 "Info S.Martino in Strada"
letto 7030 volte
LA TM49 SI E' AGGIUDICATO  IL 4 MEMORIAL GINO BERTACCINI FONDATORE DELLA TRE MARTIRI 1949...

PENCIL ©
Copyright 2006-2019
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
 
     
torna su