23/11/2019 | 1016 articoli | 1060 commenti | 514 utenti iscritti | 2621 immagini | 14297542
login | registrati

Ultima iscrizione, Sergio L.

Ultimi e i più Cliccati
Argomenti

Luglio 2019
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031

- - - - - - -

Articolo inserito da Gabriele Zelli in data 01/09/2017
Personaggi
letto 2979 volte in 2 anni 2 mesi e 23 giorni (3,66)
Giorgio Casadei

Dopo Luigi Marabini, al quale è intitolato il Palazzetto dello sport di San Martino in Strada, merita spazio la figura di Giorgio Casadei, ricordato in loco per essere stato tra gli artefici della costruzione del Polisportivo Comunale, che oggi porta il suo nome.
Casadei partecipò in prima persona all' esecuzione dei lavori relativi agli impianti sportivi di via Monda dedicando a questa attività le ore libere, i sabati e le domeniche in particolare. Il legame con quel luogo fu rafforzato dal fatto che i primi custodi/gestori furono i suoi genitori, Paride ed Ellia Casadei Giorgio fu presidente, per diversi anni e fino alla sua prematura scomparsa avvenuta il 6 febbraio 1983, della Sezione calcio giovanile della Polisportiva Sammartinese, di cui diresse e promosse tutte le attività. Nell'adolescenza aveva giocato a calcio in una squadra forlivese. Amava questo sport e seguì con partecipazione alla carriera del nipote Richard Vanigli, che ha disputato molti campionati in serie A e serie B, per finire la sua carriera nel Forlì Calcio vincendo due campionati, quello di Eccellenza e di Serie D, mentre da qualche anno ha intrapreso l'attività di allenatore.
Molti cittadini di San Martino in Strada ricordano Giorgio Casadei ancora oggi come infaticabile e disinteressato organizzatore delle tante iniziative sportive che hanno permesso la crescita della Sammartinese e la valorizzazione del Polisportivo, che oggi vede la presenza di due campi da calcio, di cui uno utilizzato principalmente per gli allenamenti, un campetto col fondo in sintetico per il calcio a sette, due campi da tennis, un bar e ampi spazi verdi a disposizione dei cittadini.
Nato a Forlì il 13 giugno 1935, di professione imbianchino, Giorgio Casadei si sposò giovanissimo nel 1954 con Rosalba Castagnoli, tutt'ora titolare della Mesticheria Casadei di corso Diaz, in centro a Forlì, e si mise in proprio. Negli anni successivi, quelli del boom economico, la sua attività si sviluppò tanto da avere alle dipendenze 5/6 dipendenti. La famiglia di origine era di tendenze repubblicane, il padre era un iscritto al Partito Repubblicano Italiano e all'Associazione Mazziniana. Giorgio invece professò idee socialiste senza mai essere stato iscritto a nessun partito.

Gabriele Zelli

fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
commenta questo articolo
Non ci sono commenti su questo articolo, inseriscilo tu.
PENCIL ©
Copyright 2006-2019
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
 
     
torna su